Tag

, ,

Ieri.

” Il mio obbiettivo non è guidare il PD, ma il Paese” Verona 12 settembre 2012

Con queste parole Renzi ha iniziato la sua campagna eletorale, prima ancora che fossero stabilite le regole delle primarie. Quante incazzature, nervosismo, rabbia; quante scosse di adrenalina ho subito volentieri da quel dì. Quante speranze !

Oggi.

Alcuni media e partiti politici hanno messo in bocca a Saviano parole non sue: dimissioni. Saviano ha chiesto che La ministra Boschi chiarisse definitivamente i rapporti tra la sua famiglia e la Banca con la quale intrattengono rapporti di lavoro e responsabilità manageriali. La stessa M.E. Boschi possiede, a partire da luglio 2014, un controvalore di azioni Etruria di poco superiore a 1.000 €. Si può presumere pertanto, che la Ministra sapesse già allora della situazione patrimoniale dell’Istituto.

Nel tuo articolo, citi la moglie di Cesare la quale per convenzione, dev’essere al di sopra di ogni sospetto.

Proviamo ad immaginare che la moglie di Cesare non è la s.ra Boschi o i parenti del Primo Ministro. Proviamo ad immaginare che la moglie di Cesare è la persona che ha sposato le idee e il programma politico del governo in carica, riponendo la fiducia e la speranza di creare una famiglia nella prosperità in un futuro possibile nella casa comune. Gli italiani che hanno sposato l’Idea di Renzi di ristrutture  l’Italia con la semplificazione e la chiarezza, finalmente, dei rapporti tra Stato e cittadini. Se questo è immaginabile, allora siamo noi caro Goffredo a dover essere al di sopra di ogni sospetto nella critica al partner che abbiamo scelto per incamminarci verso quell’orizzonte.

Se così è, allora dobbiamo chiedere ai nostri governanti se è stato fatto tutto il possibile per evitare questa situazione deleteria del sistema bancario, a partire dall’applicazione delle leggi in materia di trasparenza e di tassi d’usura o che sfiorano l’usura;non solo mettendo il sistema Italia in svantaggio competitivo sul piano internazionale; ma contribuendo così a formare parte di quei 320 MLD di crediti inesigibili. Ti posso assicurare che nonostante le leggi esistenti, il contenzioso con le banche mostra solo la punta dell’iceberg generato dalla strafottenza del sistema. Che fine hanno fatto i decreti attuativi di quelle leggi. Quale controllo concreto effettua il Ministero del Tesoro sulla reale applicazione di quelle leggi? Nes-su-no ! Nonostante diverse sentenze delle varie Corti di Cassazione che hanno condannato le banche, reiterando come dev’essere applicata la legge in materia.

Renzi e la Boschi e il governo sono responsabili quanto i loro predecessori. La rottamazione renziana sposata dai cittadini non è arrivata in questo settore vitale di Casa Italia. Lasciamo perdere Saviano, Repubblica e il Fatto. Lasciamo perdere Grillo, Salvini e Brunetta. Chiediamo ai cittadini qual’è lo stato dei rapporti con le filiali, le spese degli estratti conti e l’anatocismo praticato illegalmente con perseveranza. Devi sapere caro Goffredo che la commmissione di massimo scoperto bandita per legge è stata sostituita con la commissione sulla disponibilità dei fondi, più costosa della precedente. E nessuno dice niente!

Quel povero suicidato ha dimostrato l’impotenza del correntista di fronte al sistema. Non importa dove ha comprato i titoli. In ogni modo è mancata l’informazione da parte della banca. E’ mancata l’informazione diretta, chiara dello stato patrimoniale della banca prima dell’azzeramento del valore dei titoli.

Hanno ragione ad aver paura di noi, disse Renzi nel famoso discorso di Bari. Nessuna paura Matteo, noi siamo la Banca. Siamo la tua Banca. Siamo la Banca che finanzia quei 73 MLD di ulteriore debito pubblico che il tuo governo ha generato e caricato sulle future generazioni. Acqua in bocca e avanti march!

Quando avremo finalmente la possibilità di chiedere chiarimenti al potente  di turno, sapendo che avremo le risposte? Le domande di Saviano sono di una tale banalità democratica, che la s.ra Boschi doveva dare una sola risposta: non posso dimostrare nulla perchè non esiste e non può esistere nessun documento che alcuno della mia famiglia ha firmato per ottenere fidi o prestiti di favore. Ciò che non esiste non può essere dimostrato. Invece no. Silenzio. Il silenzio del Ministro donna tra i più potenti in Europa. La potenza al quadrato.

Potrei continuare così per il Job s Act, per gli 80 €, i 500€ e altre amenità che non risolvono e non hanno risolto lo stato di precarietà della struttura del sistema Italia. Le dichiarazioni di Confindustria riportate ieri, sullo stato dell’economia sono a dir poco allucinanti: ” è un mistero il perchè l’economia italiana non riparte”. Un mistero caro Goffredo! Nell’epoca della nanorobotica che perlustra i nostri capillari, siamo avvolti nel mistero delle semplici equazioni della macroeconomia. E che dire della stagnazione secolare del ministro Padoan?

Matteo Renzi ha fallito. Ha sfasciato tutto, non ha sfasciato nessuno.

Ho solo una speranza: che il PD riesca a celebrare il prossimo congresso per mettere fine a questa avventura sconclusionata. Le persone capaci di ricostruire il PD e ristrutturare il sistema Italia ci sono. Eccome ci sono.

Io sono la moglie di Cesare e sono al di sopra di ogni sospetto.

Con la stima di sempre caro Goffredo.

 

 

Annunci