Tag

, , ,

Il 20 febbraio non succederà nulla che possa fermare il treno del cambiamento.
Cronaca:
-il 5 febbraio vigilia della DN, Francesco Nicodemo responsabile comunicazione del PD, scrive sul suo blog che “siamo finalmente in grado di costruire una coalizione capace di essere autosufficiente e maggioritaria, per governare il paese e governarlo bene”
-la mattina del 6 febbraio, Stefano Bonaccini dice a L’aria che tira che il PD si assume le sue responsabilità; e questa volta per davvero; il governo si assuma le proprie;
-alla DN, Gentiloni esplicita che le aspettative suscitate nel paese da Renzi,necessitano di conferma elettorale;
-Letta alza bandiera bianca: si impegna a portare a termine la riforma della L.elettorale e dichiara di non voler galleggiare. Sembra un appello al PD a dare indicazioni al governo e motivarsi così maggiormente a sostenere il governo medesimo.
-la minoranza abbandona Letta e chiede senza mezzi termini al segretario, di prendere l’iniziativa al governo;
-nella replica Renzi prende atto delle richieste della minoranza e chiede se si vuole cambiare lo schema disegnato da “Letta al momento dell’insediamento a P.Chigi”. Si può convocare una DN ad hoc dopo l’approvazione alla camera della L.elettorale.

Ergo: approvate la L.elettorale,poi se volete parliamo del governo. Intanto, ci sarebbero da rammendare le scuole, perché non c’è governo stabile se le aule scolastiche non sono stabili. (il governo trovi i soldi)

Letta va a Soci e Renzi ad inaugurare un giardino pubblico per bambini a Firenze.
Giornali,commentatori,opinionisti, TV, nonché elettori,simpatizzanti e militanti del PD prospettano scenari che manco nella 1° repubblica.
Tornando con i piedi per terra, con chi dovrebbe governare Renzi? Con Alfano, con Berlusconi, con un grappolo di dissidenti M5s? Cioè ditemi: il nuovo, il #cambiaverso, il rottamatore, la speranza dell’Italia detta dal Financial Times, si confonderebbe con il vecchio,con gli statalisti,con la conservazione della spesa pubblica inefficiente, sprecona e protettrice di privilegi e posizioni di potere conservatrici?
Ma vi pare possibile?
In un tw a Valentini, Renzi esclude categoricamente un governo con Berlusconi. Rimane l’attuale maggioranza, senza i dissidenti del M5s. Tempo un mese e la speranza impallinata farebbe il giro del mondo.
Stamattina da Soci Letta dichiara che al suo rientra sbloccherà la situazione politica; sarebbe stato meglio aggiungere economica.
La conclusione?
Letta dia un colpo di reni al governo; il PD oltre alle riforme proponga pochi provvedimenti economici urgenti, da portare in discussione nelle aule parlamentari; si approvi la L. elettorale e poi si vedrà la qualità del colpo di reni del governo. Se non è soddisfacente alle necessità del paese,si vada ad elezioni ritirando la fiducia alla luce del sole.
Punto.

Nel frattempo si prepari un progetto di massima per i prossimi 20 anni, e un progetto esecutivo, credibile e fattibile per i prossimi 5 anni.
Italia locomotiva d’Europa.

Annunci