Tag

, , , , , ,

La buona notizia è la conferma della buona notizia della settimana scorsa: il PD stabile ormai al 30%. Speriamo che il masochismo storico della sinistra non mostri la coda.

Il trend ormai inarrestabile, grazie alla scarsità di offerta politica dei partiti tradizionali, porta M5s vicino al 20%. Questo significa che alle elezioni regionali di Lombardia, Lazio e Molise, i conti si fanno con ” gli attivisti 5 stelle”. Se in Sicilia Crocetta ha vinto con il 10% dei consensi reali della popolazione, senza avere la maggioranza nel più antico parlamento del mondo, alle politiche occorrerà coinvolgere tutto il centrosinistra.

PD + SEL + IDV + Socialisti + Verdi, Ecologisti=43%. Se Bersani e Renzi non sono proprio ottusi, si vince anche con l’attuale legge elettorale in discussione. L’ho già detto e ripetuto fino alla noia; oggi sono confortato dal fatto che il 38% degli italiani pensa che la partita si giocherà tra cdx e csx. Come dire : tra una parte e l’altra, senza inciuci, senza alleanze ibride. Dobbiamo capire che sono gli elettori a fare le alleanze. Proprio come dice Renzi: prendere i voti dal cdx, ma caro Matteo, mantenendo l’attuale consenso e recuperando coloro che si sono disaffezionati.

Solo che Renzi predica bene e razzola male. Se gli chiedete se vede l’alleanza con SEL, risponde si ma però. E basta Matteo! pensiamo all’Italia, non penserai mica di vincere le elezioni da solo vero?

La battaglia delle primarie: caro Matteo sei deludente. Sei partito in quarta e, come volevi tu e tantissimi altri, Veltroni e D’Alema hanno fatto un passo indietro. E per te la rottamazione è finita: l’hai detto tu pubblicamente. Ci siamo tenuti Bindi, Fioroni, Soro, e tanti altri. Va bene così? E’ quello che volevi? Ma caro Matteo, e tutti gli altri che hanno vissuto con i soldi pubblici, con le tangenti, gli affari sporchi con parenti, amici e compagni d’avventura? Coloro che hanno siglato contratti per la fornitura del gas a prezzi superiori di altri fornitori? Eni, Finmeccanica. Coloro che godono del 60% dei trasferimenti alle imprese senza ritorno per il sistema? Eni, Anas, Enel. Coloro che nei salotti buoni alimentano gli affari dei Ligresti e dei loro parenti? Mediobanca, Isvap e i vari Nagel stimati pubblicamente dal tuo grande sostenitore Davide Serra, per esempio. In proposito un suggerimento: la prossima volta prendi consigli da uno studioso di finanza piuttosto che dal gestore in proprio di un hedge fund. Perchè vedi Matteo i risultati sono questi:

Dirai che non è male, ma così perdi le primarie; il  che non sarebbe un dramma; il peggio è che sono le speranze che tu ed altri avete alimentato da due anni a questa parte, a morire. Poi non ho capito una cosa: sei l’unico ad avere scritto un programma corredato dai numeri ( in soldoni €); perchè non ne parli con le categorie interessate: dalla confindustria al sindacato, dai commercianti agli artigiani alla PMI; con centri studi economici, ecc…; insomma con tutti coloro che di finanza vivono sulla propria pelle e speranze di vita. Un leader che si propone alla guida di un grande paese come il nostro, si confronta così; i monologhi nei teatri vanno bene all’inizio, ma poi non ne parla più nessuno. Vedi la tua presenza scemata sui media da quando è finita la polemica con D’Alema e con la rottamazione. Osserva il silenzio dei tuoi grandi sostenitori su twitter durante la trasmissione di Ballarò, ieri sera: les clameurs se sont tues!

Insoma Matteo, vorrei votare per te, ma non posso. Per ora.

Annunci