Tag

,

I dibattiti spostano voti, rappresentano un’occasione irripetibile per parlare di fronte a decine di milioni di elettori e a prima vista danno l’impressione di essere una grandissima prova di democrazia. Stasera più che in altre occasioni ho trovato terribilmente controproducente per la democrazia americana la possibilità che entrambi i candidati, ma soprattutto uno, Romney, giocasse sporco alterando in piena libertà la verità dei fatti su alcune sue dichiarazioni o prese di posizione, non fornendo alcun dettaglio sui suoi piani per l’economia e vendendo all’America i suoi cinque punti come se per magia, a partire dal suo eventuale primo giorno da Presidente, il corso della storia dovesse cambiare grazie alla sua cosiddetta awesome awesomeness, come ha puntualizzato Paul Krugman sul New York Times di alcuni giorni fa.

Annunci