Tag

, , ,

Nel post Prossimaitalia: l’ottimismo della ragione elencavo una serie (molto incompleta) di nomi di possibili  candidati di Prossimaitalia alle primarie per i parlamentari; tra questi Matteo Lecis, da me qualificato come uno che non scherza. Oltre al post di ieri sul perchè ” adesso tocca a noi” , pubblico volentieri questa esperienza vissuta in consiglio comunale di Cagliari.

Al di là del tema, comunque assai spinoso e risolto felicemente, ciò che mi preme comunicare a chi legge, è il metodo di applicazione della politica alle cose concrete, che emerge dall’azione di una ventata di novità che ha vinto le elezioni a Cagliari a dispetto dei santi del PD la cui processione non è stata capita dai cittadini cagliaritani.

All’indomani delle elezioni amministrative, di fronte alla sorpresa Pizzarotti di Parma (M5s) scrissi che nel PD e nel centrosinistra, di Pizzarotti ne abbiamo a migliaia da Milano a Palermo, da Trieste a Cagliari. Non ci resta che aprire le porte del PD.

Matteo Lecis a Cagliari meglio di prima non ci basta!

un auspicio: in Sicilia vogliamo vincere le elezioni; le condizioni ci sono. Armamentario delle alleanze a prescindere  a parte.

Annunci