Tag

,

Fatto Quotidiano

Nella prossima legislatura i big dei partiti torneranno tutti a sedere comodamente sugli scranni del Parlamento. Esattamente come è successo con il Porcellum, così accadrà con la nuova legge elettorale, quale che sia.  “Un terzo dei parlamentari va scelto dai partiti con i listini bloccati – spiega Cicchitto – certo, delle liste bloccate i partiti hanno fatto pessimo uso, ma senza di essi una serie di parlamentari di alto livello non sarebbero entrati o non entrerebbero più in Parlamento. Serve equilibrio, non demagogia”.

A dirlo, Fabrizio Cicchitto, in una intervista pubblicata sul Mattino.

Non sappiamo se Cicchitto dice la verità; ma memorizziamo. Non si sa mai.

Annunci